Ricetta: Baccalà fritto

Ricetta baccalà: un piatto portafortuna

Sapevi che il baccalà è un piatto di buon auspicio? Si dice che durante le feste bisogna assaggiarne almeno un tocchetto.

Oggi ti consigliamo di degustarlo fritto, con qualche dritta per ottenere una pastella da manuale!

Come preparare il baccalà fritto: ricetta

Baccalà: ingredienti (per 4 persone)

Baccalà dissalato 650 g

Farina tipo “00” 30 g

Olio di semi 500 ml

1. Prendere il filetto di baccalà già dissalato e rimuovere la pelle sollevandola a partire dalla coda

2. Estrarre le lische con l’aiuto di una pinzetta

3. Tagliare il baccalà a fette spesse circa 3-4 cm e dividere a metà quelle più grandi

4. Infarinare i pezzi di baccalà da entrambi i lati

5. Scaldare l’olio e portarlo a una temperatura compresa tra i 180° e i 190° gradi. Iniziare a friggere pochi pezzi di baccalà alla volta per 4-6 minuti (in base allo spessore). Una volta che i pezzi saranno ben dorati, scolarli e posizionarli in modo da eliminare l’olio in eccesso.

Terminare di friggere e servire il baccalà fritto ben caldo.

Ricetta baccalà: come preparare la pastella

1. No al lievito! Il composto della pastella non deve coprire il sapore del baccalà, ma deve essere leggero e valorizzarne il sapore.

2. No alla birra, sì all’ acqua: la birra altera il sapore del baccalà, per cui consigliamo di utilizzare l’acqua.

3. Più acqua = più croccantezza: durante la miscela con la farina è importante utilizzare una grande quantità di acqua al fine di realizzare una pastella super croccante.

5. Niente sale aggiunto, né sul composto, né sul baccalà.


Leggi le altre ricette sul nostro blog.

Avvia una chat
1
👩🏻‍💼 Ciao! Come posso aiutarti?
Powered by