Pizza in teglia alta e soffice: la ricetta facile da fare in casa

Quando si parla di pizza, subito viene in mente quel disco di pasta lievitata con un cornicione gonfio e goloso e un cuore condito con pomodoro, basilico e mozzarella filante. Sono i sapori del Belpaese e della tradizione originaria di Napoli.

Ma questa versione classica non è l’unica. Esiste una variante altrettanto gustosa e molto richiesta: la pizza in teglia, celebre anche come pizza alla romana.

Pizza in teglia o pizza alla romana: origini e storia

La pizza in teglia o pizza al taglio è un tipico street food tra i più amati e versatili: l’impasto, più basso di una focaccia, dalla consistenza croccante fuori, morbida e alveolata dentro e dalla mollica leggermente umida, accoglie condimenti classici oppure più ricercati e un po’ gourmet.

La differenza con la pizza tradizionale è il formato: la pizza in teglia, infatti ha origine nella capitale tra gli anni Settanta e Ottanta, quando alcuni pizzaioli romani decidono di modificare la forma dell’impasto solitamente rotondo e di cuocere la pizza in una teglia rettangolare. All’inizio, le varianti sono due: bianca o rossa. In seguito, verrà aggiunta la mozzarella, per dar vita alla pizza margherita in teglia. 

L’impasto, in quegli anni, risulta poco digeribile, soprattutto perché i tempi di lievitazione sono molto brevi. Solo nel 1987, il pizzaiolo Angelo Iezzi sperimenta un nuovo tipo di impasto per la pizza in teglia a lunga lievitazione e più idratato.

Da allora, la pizza in teglia, conosciuta anche come pizza alla romana o pizza ad alta idratazione, prende una larga diffusione tra i locali e le pizzerie della Città eterna e non solo.

Data la semplicità di esecuzione, è facile prepararla in casa.

Come preparare in casa la pizza in teglia

Ricetta della pizza in teglia alla romana

A differenza della pizza tonda classica o pizza alla napoletana che solitamente viene cotta sulla pietra refrattaria, la pizza alla romana è quel genere di pizza che ha forma rettangolare, si cuoce in teglia e si trova nelle pizzerie al taglio o dal fornaio. Il suo formato rettangolare si adatta alla perfezione ai forni casalinghi e con piccoli accorgimenti e pochi passaggi, è possibile farla in casa.

La prima attenzione riguarda la scelta della farina da usare. Esistono diversi tipi di farina per pizza. Il nostro consiglio è usare una farina di frumento che contenga abbastanza glutine per sostenere la quantità di acqua e il riposo in frigo. 

Per quanto riguarda l’impasto, la pizza in teglia non è sottile come la pizza rotonda, ma ha una crosticina croccante e saporita e un interno morbido. Questo risultato è assicurato dalla cottura e dall’idratazione dell’impasto che in questo caso si deve aggirare tra il 60 e il 70% rispetto al totale della farina.

Infine, quale teglia usare per la pizza alla romana? Una teglia da pizza in ferro a forma rettangolare o la leccarda in dotazione del proprio forno andranno bene.

La pizza in teglia sarà perfetta non solo per cena, ma anche per spuntini e merende. Inoltre, tagliata a quadratini, si trasforma in un goloso stuzzichino, proprio come le pizzette da aperitivo.

Grazie alla nostra ricetta alla portata di tutti (anche dei meno esperti) il risultato sarà garantito: una pizza lievitata, morbida con una crosticina croccante e tutto il gusto e il sapore di ingredienti scelti e di prima qualità. 

Scopri la nostra selezione di farine e condimenti per la pizza.

Una ricetta studiata nel dettaglio: dagli ingredienti, ai tempi di lievitazione, fino a indicare quanto lievito usare e quali farine, come stendere la pizza e come cuocerla. 

Il segreto del suo impasto non riguarda solo l’alta idratazione e i lunghi tempi di lievitazione, ma anche la cottura: il forno elettrico preriscaldato ad alte temperature assicura una base croccante e deliziosa. Un piatto amato da tutta la famiglia, che renderà felici grandi e piccini. 

Vediamo insieme come prepararla.

Ricetta della pizza in teglia

Difficoltà: bassa

Preparazione: circa 20 ore

Cottura: 15 minuti

Ingredienti per l’impasto della pizza

per condire: 

procedimento: Come fare la pizza in teglia

Per preparare la pizza in teglia, il primo passaggio riguarda il lievito di birra che va sciolto con lo zucchero in acqua. Inserire il tutto nell’impastatrice.
Aggiungere la farina e impastare per circa 3 minuti fino a raggiungere un impasto liscio e omogeneo.
Inserire poi il sale e per ultimo l’olio. Impastare ancora un paio di minuti. Mettere l’impasto sul tavolo o all’interno di una bacinella, coperto da un panno o da una pellicola, e lasciar riposare per 30 minuti.
Lasciare il contenitore, ben chiuso, in frigo a 4°C circa fino al giorno dopo.
Dividere la pasta in porzioni di 400 grammi. Lavorare con le mani ciascuna porzione formando delle palline e lasciar riposare il tutto coperto con un panno o una pellicola per 30 minuti circa.
Nel frattempo, preparare la teglia mettendo un filo d’olio sopra e sotto la carta da forno.
Terminato il riposo, stendere la pasta sulla teglia e lasciar lievitare a temperatura ambiente, coprendo con un panno o una pellicola, fino a raddoppiare lo spessore.
Stendere il pomodoro su tutta la superficie. Preriscaldare il forno.

Ora è arrivato il momento della cottura della pizza in teglia, che andrà infornata per 8-10 minuti a 240 °C.
Condire a piacimento con altri ingredienti, fino alla cottura desiderata.

Ricetta tratta da Le 5 stagioni.

Ordina online tutti i prodotti per prepararla e ricevili a casa:

Avvia una chat
1
👩🏻‍💼 Ciao! Come posso aiutarti?
Powered by