Pizza senza pomodoro: 10 idee sfiziose e una ricetta

Dopo aver preparato l’impasto perfetto della pizza fatta in casa, grazie alla nostra guida sui tipi di farina da usare  e alle nostre dritte, arriva il classico dilemma: e ora come la condisco?

Il bello della pizza è che si presta a mille varianti e si può preparare in forma rotonda, o a tranci, può presentarsi morbida e alveolata oppure sottile e croccante, come vuole la tradizione napoletana e può essere condita con fantasia.

Per chi ha gusti classici, la Margherita resta la preferita in assoluto. Ma in realtà la pizza senza pomodoro, o pizza bianca, è una gustosa alternativa.

In questo post vedremo quali sono i gusti di pizza bianca più sfiziosi: ci saranno idee per pizze adatte ad ogni palato, anche il più esigente e, infine, ci sarà spazio per una ghiotta ricetta.

Dieci tipi di pizza senza pomodoro per tutti i gusti

Pizza senza pomodoro: la ricetta

La pizza è un piatto tipico della tradizione italiana. Nonostante sia un lievitato, con pochi passaggi è semplice ottenere un buon risultato casalingo, tuttavia, il suo sapore dipende dalle materie prime impiegate nella ricetta. Ecco perché, per preparare un’ottima pizza fatta in casa, è consigliabile selezionare gli ingredienti con cura. Un’ottima idea è acquistare online tutto il necessario: in questo modo, la spesa arriverà comodamente a casa.  

Scopri tutti i migliori ingredienti per preparare la pizza fatta in casa!

Il disco di pasta lievitata viene esaltato da condimenti di ogni tipo, dai sapori più semplici e genuini, fino agli abbinamenti gourmet. La pizza è in grado di stupire perché spesso si fa portatrice di eccellenze gastronomiche e prodotti tipici del territorio

Esistono infinite declinazioni, soprattutto quando si parla di pizze bianche classiche. E poi ci sono le pizze sfiziose bianche che presentano matrimoni di gusto ben riusciti.

A corto di idee? Ci pensiamo noi! Tra pizze semplici e pizze sfiziose, c’è solo l’imbarazzo della scelta.

Pizza bianca salsiccia e friarielli

Iniziamo con un grande classico. Quando l’amaro dei friarielli si incontra con la sapidità della salsiccia e con la consistenza cremosa della mozzarella di bufala calda e filante, è un vero tripudio di sapori.

Questo tipo di pizza bianca è molto apprezzato grazie all’incontro tra gusti decisi che insieme stanno d’incanto.

Pizza con salame e ricotta

Questa è senza dubbio una pizza molto golosa.

Dopo aver cotto la base della pizza per qualche minuto in forno, va condita con fior di latte, ricotta di qualità, salame, olive e origano. Infornare nuovamente e servire calda.

Pizza bianca con crema di pistacchi, salmone e ricotta

Quando il gusto intrigante del pesto di pistacchi si incontra con il sapore deciso del salmone affumicato e con quello delicato della ricotta, ecco che nasce questa pizza irresistibile.

Dopo aver mescolato la crema di pistacchi con la ricotta setacciata, un filo di olio e del parmigiano grattugiato, il risultato sarà il topping perfetto della pizza bianca, che poi verrà arricchita da mozzarella di bufala e salmone affumicato.

Pizza senza pomodoro con funghi porcini e taleggio

Per una versione vegetariana della pizza bianca, la base lievitata può essere condita con dei funghi porcini cotti precedentemente e delle fette di goloso taleggio. A fine cottura, un filo di olio evo, un pizzico di pepe e una manciata abbondante di prezzemolo fresco doneranno il tocco in più a una pizza molto saporita.

Pizza vegetariana con asparagi e uova

Anche la pizza con gli asparagi non prevede l’utilizzo della salsa di pomodoro ed è una pizza vegetariana: la base bianca, infatti, va condita con fette di mozzarella e asparagi cotti al vapore. Dopo averla cotta in forno, andrà guarnita con del tuorlo d’uovo sodo sbriciolato e una spolverata di parmigiano.

Pizza senza pomodoro con patate, speck e burrata

Patate e speck è un abbinamento classico, al quale si può abbinare un’ottima burrata, un formaggio fresco a pasta filata simile alla mozzarella, ma dalla consistenza più morbida.

Tonno, mozzarella e cipolle rosse

Questo tipo di pizza bianca si trova spesso al ristorante. È un abbinamento vincente, perché il gusto dolce della cipolla si incontra alla perfezione con il gusto sapido del tonno. L’unico accorgimento è cuocere in anticipo la cipolla e condire la pizza alternando i vari ingredienti.

Pizza con cipolla, radicchio e noci

Di sicuro, si tratta di una pizza che presenta sapori diversi che si incontrano e stanno bene insieme. Proviamo a immaginare il dolce della cipolla che si fonde con l’amarognolo piacevole del radicchio e delle noci. Ecco il matrimonio perfetto. Ed è anche una pizza vegana.

Fiori di zucca, alici e fiordilatte

Nella storia della pizza, mai abbinamento fu più azzeccato: le alici, saporite e gustose, si sposano alla perfezione con la delicatezza dei fiori di zucca e con il fiordilatte.

Pizza con crema di ricotta e frutta caramellata

Non solo salata: la pizza bianca in versione dolce diventa un perfetto dessert che è possibile preparare in casa. Dopo aver cotto la pizza in forno senza topping, va condita con ricotta setacciata e mescolata con dello zucchero e decorata con della frutta caramellata, ovvero frutta fresca a piacere (consigliamo mele o prugne) spadellata precedentemente con zucchero di canna e rum. Una vera delizia!

Pizza bianca alla carbonara: la ricetta per farla in casa

E se queste idee non fossero sufficienti, ecco la nostra ricetta, nella quale la tradizione napoletana si incontra con quella romana: la base lievitata viene condita con gli ingredienti tipici della carbonara, dando luogo a un vero trionfo di sapori.

Ingredienti

Per condire la pizza:

Procedimento

Sbriciolare il lievito in una ciotola, unire l’acqua e mescolare per farlo sciogliere.

In un’altra ciotola capiente setacciare la farina, unire il sale, poi l’acqua un po’ per volta, mescolando con un cucchiaio di legno. Quando tutta l’acqua sarà assorbita, iniziare ad impastare con le mani. Trasferire l’impasto della pizza sul piano di lavoro leggermente infarinato e continuare ad impastare per almeno 10 minuti.

Formare una palla, coprire con un panno pulito e far riposare per circa 15 minuti.

Nel frattempo preparare il condimento: lasciar sgrassare la pancetta su un padellino a fiamma media per qualche istante. Mettere da parte.

Preparare la crema di uova, da cuocere a bagnomaria. Sgusciare i tuorli, versarli in una ciotola e disporre quest’ultima in un pentolino con dell’acqua. Accendere il fornello e sbattere il composto di uova con una frusta a mano. Lasciar cuocere per 4-5 minuti. Spegnere il fornello e aggiungere pecorino grattugiato, sale e pepe.

Trascorso il tempo, riprendere l’impasto della pizza lievitata, infarinare il piano di lavoro e ottenere 2 panetti, farli roteare tra le mani e disporli distanziati e spolverati di farina. Coprire con un panno e lasciar lievitare fino al raddoppio.

Infarinare nuovamente il piano di lavoro, posizionare ciascun panetto e stenderlo con le punte delle dita partendo dal centro, per formare il cornicione. Farcire le pizze con la mozzarella e con la pancetta e infornare a 250 gradi per 5-7 minuti o finché i bordi della pizza non saranno colorati. Disporre le pizze sui piatti, decorare con la crema di uovo cotta a bagnomaria, una bella manciata di pecorino e del pepe macinato. Servire calda.

Disporre le pizze sui piatti, decorare con la crema di uovo cotta a bagnomaria, una bella manciata di pecorino e del pepe macinato. Servire calda.

Avvia una chat
1
👩🏻‍💼 Ciao! Come posso aiutarti?
Powered by